Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Ztl su corso Trieste, Casertainbici: ‘Non è così che si rilancia il commercio’

30 / 11 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


L’associazione Casertainbici non ci sta alla riduzione della Ztl su corso Trieste. Da sempre a favore di una mobilità sostenibile, gli attivisti spiegano in una nota il punto di vista dell’associazione nota per le pedalata serali estive organizzate ogni anno. “Abbiamo osservato, ascoltato, letto tutte le opinioni, o almeno quasi tutte, in merito alla riapertura di Corso Trieste al traffico. Abbiamo atteso e provato a ragionare; ci siamo ritrovati a cercare uno spunto di riflessione nuovo. Corso Trieste è stato riaperto al traffico, con una decisione che sembra solo propedeutica a quella di consentire anche la sosta delle auto. Certo, in questo modo si riuscirà a rendere felice una classe di negozianti senza idee e ancorata a “vecchi” modi di intendere il commercio; si faranno felici coloro i quali, in una città pianeggiante e con clima temperato, preferiscono prendere la macchina e parcheggiare davanti al negozio del centro cittadino, ma che in un centro commerciale chiuso camminano per ore alla ricerca di un presunto affare o di un’attrazione per i bambini. Il nostro punto di vista è avvalorato dalla esperienze di città europee, ma anche di piccole città di provincia in Italia: il commercio è favorito “dall’andamento lento”, che induce all’acquisto compulsivo. Per chi utilizza la bicicletta, oltretutto, è possibile anche muoversi in tempi più brevi fra un negozio e l’altro. Lo dicono i numeri. Ci sembra quasi impossibile che solo a Caserta questo non accada o non possa accadere. Ci sembra altresì impensabile che solo Caserta non riesca a svoltare realmente verso stili di vita e di mobilità urbana economicamente e ecologicamente più sostenibili.  Il nostro punto di vista parte dall’idea che i cambiamenti avvengono in modo lento e graduale, e, tuttavia a volte devono essere imposti. Bisogna crederci per difenderli. E per difenderli, occorre avere un’idea di città; bisogna sapere in che direzione andare, per il bene dei cittadini presenti e futuri. Probabilmente per aiutare il commercio, la nostra amministrazione dovrebbe intraprendere altre strade (promuovere una politica volta a calmierare i canoni di locazione dei locali commerciali in centro storico, agevolando fiscalmente i proprietari che accettano di locare a prezzi più bassi; alleggerire i commercianti di inutili balzelli comunali). La nostra associazione continuerà ad osservare, ad ascoltare. Ma continuerà anche a lavorare in silenzio, con la fiducia e la speranza che lavorare per sensibilizzare e abituare la cittadinanza ad un altro tipo di mobilità è possibile e porterà i suoi frutti”.

caserta ztl corso trieste casertainbici commercianti traffico
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.