Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Un chiosco `illegale` nel nuovo comando dei vigili del fuoco, il dirigente ordina la demolizione: scatta il ricorso al Tar

24 / 09 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Un chiosco per bevande ed alimenti all'interno del comando dei vigili del fuoco in via Falcone a Caserta finisce al centro di una querelle giudiziaria che vede coinvolto anche il Comune di Caserta. Nicola Sagnelli aveva iniziato i lavori dopo aver avuto il via libera dal comando dei vigili del fuoco, ma a seguito di un controllo effettuato dalla polizia muncipale di Caserta guidata da Alberto Negro il dirigente comunale Maurizio Mazzotti ha ordinato la demolizione del chiosco. Il nodo riguarda due punti. Il primo è che l'area dove si sta costruendo il chiosco era stata adibita a parcheggio; inoltre per la licenza per la vendita di bevande ed alimenti non rispecchia quanto richiesto dal regolamento comunale. Ma Sagnelli non si è fermato all'ordinanza di demolizione presentata dal Comune di Caserta ed ha presentato un ricorso al Tar Campania per chiedere l'annullamento degli atti del dirigente e poter continuare i lavori. A questo punto il Comune ha deciso difendersi dinanzi al giudice nominando l'avvocato Innocenzo Calabrese, con un incarico da 2500 euro.
Caserta Cronaca Politica Gioia Sannitica Gioia Sannitica San Potito Sannitico
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.