Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Tudisco-Di Muro, veleni e accuse: "Il sindaco era sotto scacco del padre prima e dei suoi alleati adesso..."

20 / 09 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


"Fateci caso: ogni volta che si tocca il delicato tasto della Giustizia, il Sindaco Di Muro perde facilmente la pazienza e inizia a sputare veleno contro il suo interlocutore. Evidentemente, questo è il tallone di Achille del Primo Cittadino per ovvi motivi parigini". E' pungente la replica dell'ex assessore Mario Tudisco al sindaco di Santa Maria Capua Vetere. L'ex delegato infatti, tira in ballo, vicende personali che hanno toccato, in passato, la famiglia del primo cittadino (e che forse sarebbe stato il caso di evitare...). Ed aggiune: "Detto questo, mi tocca fare alcune precisazioni. Non è vero che negli  ultimi mesi la mia attività assessorile fosse scemata. Anzi, a prescindere dalle numerose iniziative intraprese, avevo già allestito il PEG con numerose attività ex novo. Non riesco a capire chi mi tiene sotto scacco; forse il Primo Cittadino allude al padre che lo accompagnò passo dopo passo in campagna elettorale parlando a tutti i comizi elettorali al posto di un Candidato a Sindaco che non riusciva a dire neanche tre parole di seguito. In compenso, credo di sapere chi tiene lui sotto scacco: i suoi alleati ( in primis il PD ) e poi gli esponenti del  “Partito del Cemento “ che ha a cuore solo gli affari e le speculazioni. A proposito di affari e speculazioni di ogni genere, il Sindaco spieghi alla Città come mai non ha inteso preservare le uniche aree industriali quali sono l’ex Tabacchificio e l’ex Siemens. Ma, invece, ha pensato bene di spianare la strada ai faccendieri finanche a ridosso del Cimitero. Entrando nel merito della vicenda, vorrei tranquillizzare il Primo Cittadino: il mioiInterrogatorio da parte della DIA è un atto consequenziale alla Interrogazione Parlamentare dell’Onorevole Corsini. Sono però curioso di sapere cosa diranno i Ministri dell’Interno e dei Beni Culturali alla Camera dei Deputati.  Spero che questa sia una occasione utile per fare chiarezza anche in merito alle speculazioni del passato e attuali. Non è mica colpa mia se la Magistratura ha sequestrato molte pratiche edilizie anche alcune realizzate dalla Amministrazione in carica".
Cronaca Politica S.M.C.V Cellole Cellole Piedimonte Matese
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.