Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Tenta di aprire conto corrente con documenti falsi ma si tradisce e viene arrestato

02 / 09 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Tenta di aprire conto corrente con documenti falsi ma si tradisce e viene arrestato «Volete il numero di telefono? Quello vero?». Sono state queste parole a tradire un uomo di Caserta che è stato arrestato dai carabinieri emiliani. Il 49enne, pregiudicato con diversi precedenti, si era presentato all’interno di una filiale dell’Unipol a Casalecchio di Reno in provincia di Bologna per aprire un conto corrente. Ma per farlo aveva deciso di utilizzare documenti falsi. Alla domanda dell’impiegato sul numero di telefono, pero’, si è tradito e l’impiegato ha allertato i carabinieri che lo hanno tratto in arresto per tentata truffa. Il casertano ha praticamente confessato che il documento era fasullo. Oltre alla carta d’identità, aveva anche una tessera sanitaria intestata allo stesso cittadino modenese, anch’essa contraffatta. Entrambi i documenti sono stati sequestrati. L’uomo ha precedenti per rissa, rapina, estorsione, emissione di assegni a vuoto e reati relativi al gioco d’azzardo.
Caserta Cronaca Noi Reporter Gioia Sannitica Gioia Sannitica Letino
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.