Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Sonniloqui.Il condominio della gente insonne

12 / 05 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il Teatro Civico 14 di Caserta ospita sabato 12 Maggio [ore 21.00] e domenica 13 Maggio [ore 19.00] la compagnia C.R.E.S.T. di Taranto, una delle più apprezzate realtà del Mezzogiorno. Sul piccolo palco di vicolo della Ratta salirà Gaetano Colella, autore, regista e interprete dello spettacolo SONNILOQUI.“L'idea di questo lavoro è nata leggendo un romanzo di un autore italiano contemporaneo, Ermanno Cavazzoni”, dichiara Gaetano Colella, l
a pièce è ambientata in un insolito condominio abitato da gente insonne. Ad ogni piano un motivo che non fa chiudere gli occhi, ad ogni tormento un possibile rimedio. Ognuno inganna il tempo come può: dialogando col vuoto, barcollando vicino ai muri, ingerendo sonniferi che non danno alcuna cura, parlando per ore al telefono con sconosciuti. Accade perciò che gli stati di coscienza si alterino molto facilmente, che dallo stato di veglia si affondi in quello di un sonno leggero che non da alcun riposo ma che confonde i piani della realtà, mescola le identità in un vortice di pensieri concatenati. In questo stato di dormiveglia accade che si uniscano mondi lontanissimi, uomini e forme di altre epoche o di altre dimensioni legati fra loro da sensazioni comuni. E allora anche i piani di questo palazzo si confondono, si mescolano, i personaggi si moltiplicano e gli insonni diventano un popolo. Ma chi sono in realtà queste persone, questi personaggi buffi, bizzarri, che nella loro inquietudine rivelano un fondo di drammaticità? A cosa appartengono? Che siano le molteplici facce di un unico dado, lanciato sul piano del tempo da una mano invisibile?
Eventi S.M.C.V elezioni 2012 assessore assessore Salute
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.