Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

ARRESTATO IMPRENDITORE | Si vendica dell’ex compagna mettendo foto hard su social

18 / 10 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Lei lo lascia, lui si vendica diffondendo le sue foto 'hot': incastrato dai carabinieri

I carabinieri della Stazione di Macerata Campania hanno dato esecuzione questa mattina ad un’ordinanza di arresti domiciliari emessa dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della locale Procura nei confronti di D.L.M., 48enne imprenditore di Caserta, ritenuto responsabile del reato di atti persecutori e diffusione illecita di immagini sessualmente esplicite (il cosiddetto revenge porn) nei confronti della ex compagna T.A., 25 anni, di Portico di Caserta.

L’indagine è nata dopo la querela sporta dalla donna, difesa dagli avvocati Antimo Castiello e Maria Rosaria Gravina. Nel corso dell’attività investigativa si accertava che l’uomo, non accettando la fine della relazione sentimentale con la vittima, prima iniziava a tempestarla di messaggi e telefonate a qualsiasi ora del giorno, minacciandola anche di morte, e successivamente all’ennesimo rifiuti di riprendere la relazione decideva di vendicarsi divulgando ad una collega di lavoro della donna una fotografia sessualmente esplicita che ritraeva l’ex fidanzata, a sua insaputa, in atteggiamenti intimo con l’uomo.

La condotta, assieme alla campagna diffamatoria di D.L.M. sui social network in cui minacciava tra l’altro di divulgare altre foto intime della donna, induceva nella 25enne un forte stato di angoscia, portandola a rivolgersi ai carabinieri.

A una settimana dalla denuncia, grazie all’attività investigativa dei carabinieri di Macerata Campania e alla priorità attribuita dalla Procura e dal Gip alla vicenda, è stato possibile prevenire ulteriori condotte violente del 48enne, eseguendo la misura degli arresti domiciliari e con la perquisizione e il sequestro di tutti gli strumenti elettronici ed informatici nella sua disponibilità.

Si tratta del primo intervento in provincia di Caserta per un caso di revenge porne dall’entrata in vigore della nuova legge 69/19 (codice rosso), che ha introdotto la nuova fattispecie di reato con pene fino a 6 anni di reclusione.



 

video hard facebook
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.