Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

SCUOLA SAN DOMENICO | "De Filippo è il solito Pinocchio: non ha meriti. Chi incassa le pubblicità all'interno dell'istituto"

09 / 09 / 2019

|

Antonio Bruno

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


"Il ritorno del bugiardo patologico: il sindaco 'consolida' il suo ruolo di attore protagonista nella sceneggiata maddalonese, questa volta indossando i panni di Pinocchio".

Inizia così la nota congiunta di Città di Idee e Maddaloni Positiva, che in consiglio comunale è presente con Edo Tontoli, Domenico Reitano ed Angelo Tenneriello.

"Andrea De Filippo con la scuola San Domenico, inaugurata stamattina, non c'entra assolutamente nulla. In un giorno di festa Andrea De Filippo non perde occasione per essere provocatorio e incalzare la minoranza definendola: 'chiassosa'. A differenza di quella parte della minoranza che resta perennemente in silenzio senza mai professare parola, la nostra libertà ci consente di esprimere ancora un pensiero democratico. Il merito della scuola inaugurata stamattina va al lavoro svolto dai predecessori dell'attuale Sindaco.

Il mutuo alla Cassa Depositi e Prestiti è stato fatto all'epoca della Giunta guidata da Franco Lombardi, la gara è stata effettuata nel periodo della Giunta guidata da Michele Farina, mentre la Giunta di Rosa De Lucia ha portato avanti l'opera aumentando anche l'investimento rispetto allo stanziamento iniziale.

I protagonisti di quelle stagioni sono tutte persone che Andrea De Filippo ha pubblicamente etichettato come "diversamente abili" salvo poi arruolarli e farli diventare perno della sua squadra. Il bugiardo patologico, anche in quegli anni si è comportato come tale, mentre da un lato vomitava veleno sull'esecutivo, dall'altro ha sempre evitato di partecipare al dibattito amministrativo nella speranza più o meno recondita di stringere un'alleanza organica con l'ex Sindaco che avrebbe gradito molto più della funzione di minoranza che avrebbe dovuto (mai fatto) esercitare.

Essere minoranza vuol dire controllare gli atti, responsabilità, ricerca del rispetto delle regole e della legalità. Sarà sicuramente un caso, ma stamane all'inaugurazione della scuola San Domenico tutti hanno visto degli striscioni contenenti pubblicità di attività presenti sul territorio.

Caro Sindaco è tutto regolare? In una scuola è anomalo vedere spazi pubblicitari. Qualcuno ha incassato soldi dalle attività? Corra ai ripari perché ci sarà sicuramente qualcosa fatta, come al solito, a sua insaputa e noi per confermarci chiassosi faremo formale richiesta di accesso agli atti.

Visto che siamo orgogliosamente chiassosi, così come ci ha definito, caro Sindaco ci dica dove sono finiti gli 8 milioni di Euro per Via Cancello che ha dichiarato di aver 'strappato per i maddalonesi'. Più atti e meno selfie, più verità e meno bugie.

Quando vuole, caro Sindaco, evitare che qualcuno sia chiassoso, azzeri la Giunta dei selfie e apra alle forze sane della città. Per fare questo le serve coraggio, Giunta e maggioranza viaggiano di pari passo con un altro vecchio amministratore con cui ha stretto un accordo per le prossime regionali.

Di nuovo, caro Sindaco, lei non ha niente. Forse solo il vestito, ma la vecchia maschera di Pinocchio la porta veramente bene".

scuola san domenico maddaloni andrea de filippo
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.