Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Rosaria Capacchione, una penna contro la camorra

15 / 05 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E' Rosaria Capacchione, la vincitrice dell' edizione 2012 del Premio giornalistico nazionale 'Matilde Serao'. La cerimonia di consegna del premio si svolgerà il prossimo venerdì 18 maggio, a Carinola (Caserta), paese di nascita di Francesco, padre della Serao. Istituito nel 2001 dal Consiglio comunale, scopo del premio è rendere omaggio alla sua figura della scrittrice e giornalista. A vincere è anche quest'anno una donna, così come prevede lo statuto del premio. Prima di Capacchione, a essere insignite del premio sono state Carmen Lasorella, Natalia Aspesi, Daniela Vergara, Donatella Trotta, Giovanna Botteri, Lucia Annunziata, professioniste, rilevano gli organizzatori del Premio, che hanno dimostrato, lavorando, il loro valore. Alla vincitrice verranno assegnate un'opera in bronzo e acciaio, realizzata dall' artista partenopeo Lello Esposito e la targa rappresentanza del Presidente della Repubblica. Dopo i saluti del sindaco di Carinola, Luigi Salvatore De Risi, del presidente della Provincia, Domenico Zinzi, del presidente della Commissione bilancio della Regione Campania, Massimo Grimaldi, del sindaco di Caserta, Pio del Gaudio, il programma della cerimonia di premiazione prevede gli interventi, coordinati dalla giornalista Lidia Luberto, del direttore del Mattino Virman Cusenza, di Antonio Corribolo, di Adriana Gherardini Taglioni, nipote di Matilde Serao. Nel corso della cerimonia, sarà consegnata una targa di merito alla giornalista e scrittrice carinolese Adele Marini Ceraldi, studiosa della Serao
Caserta Eventi camorra Carinola Carinola Salute
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.