Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Reatech. La disabilità in vetrina alla fiera di Milano

24 / 05 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Quattro giorni, per la prima volta, dedicati all’universo della disabilità con un evento fieristico innovativo: Reatech Italia. Vola a Milano l’ANMIC, l’Associazione nazionale mutilati e invalidi civili, con il casertano Nazaro Pagano, nel doppio ruolo di presidente provinciale a Caserta e segretario generale dell’organizzazione a livello nazionale. Una presenza e un’impronta casertana all’evento milanese che da oggi 24 maggio a venerdì 27 si svolge nel quartiere Fieramilano. L’evento, dedicato alla ricerca di soluzioni per una migliore qualità della vita delle persone con disabilità, occupa i padiglioni 2 e 4 del quartiere Fieramilano, è aperto al pubblico con ingresso gratuito, conta con 165 espositori e presenta un calendario di sessanta incontri sui temi di interesse sociale, culturale e sanitario. L’ANMIC, oltre a patrocinare l’evento, partecipa con un proprio stand. “Abbiamo immediatamente colto l’importanza dell’iniziativa e abbiamo dal primo momento aderito con convinzione - spiega Nazaro Pagano - il nostro impegno in fiera, alla cui organizzazione mi sono dedicato personalmente con il supporto in loco del comitato regionale ANMIC della Lombardia, è quello di informare su lavoro, integrazione scolastica e assistenza sanitaria, tre aree di prioritaria importanza per migliorare la vita delle persone con disabilità”.  Il programma espositivo è suddiviso per aree tematiche: istituzioni e centri di ricerca, associazioni, automotive, discipline sportive, turismo, casa, ippoterapia, onototerapia, cultura e intrattenimento. Le proposte degli espositori saranno tutte indirizzate alle nuove soluzioni in tema di accessibilità, inclusione, autonomia. Le novità tecnologiche applicate al miglioramento della vita dei disabili e quindi di tutti, saranno al centro dell’evento. “Mi aspetto dalle imprese e dalle associazioni espositrici novità in tema di servizi, produzione di ausili, di strutture e strumenti per la riabilitazione - commenta e conclude Nazaro Pagano - l’ANMIC focalizzerà la propria attenzione, con il proprio intervento ad una tavola rotonda specificamente organizzata, sul tema delle nuove procedure di accertamento dell’invalidità civile e sulle criticità delle stesse legate a procedure troppo complesse e troppo lente. Viviamo Reatech come un momento di confronto, incontro e attenzione sulle tematiche della disabilità al centro del nostro quotidiano impegno come ANMIC da oltre cinquant’anni”.
Caserta Eventi Salute Mondragone Mondragone camorra
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.