Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Ragazzo muore in scooter sulla Domiziana. L`ex assessore: "Perche` sono stati spenti i lampioni?"

20 / 12 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


 

Ci si chiede, vista l’ennesima morte e aspettando di conoscere la dinamica, se  pur di risparmiare e spegnere quasi il 50% dei lampioni esistenti sulla Domiziana, strada pericolosa e tragicamente nota per le vittime della strada, valga la pena di sacrificare la vita delle persone. Accertato che la nuova Domiziana rifatta, queste tragedie erano drasticamente diminuite. Da ex amministratore del Comune di Castel Volturno, ricordo che prima di consegnarla al Comune, la società dovette procurarsi tutti i gli opportuni collaudi oltre a quello degli impianti illuminanti per la sicurezza stradale che consentiva una giusta illuminazione, dove è previsto un certo numero di luci per metri lineari, per non creare campi oscuri e pericolosi. Ricordo inoltre che originariamente i lampioni stavano ai margini delle due carreggiate, ma fu cambiato tutto e messi centralmente, perché i pini della strada coprivano in parte la luce. Pertanto mi chiedo, la scelta di spegnere parte dei lampioni sulla Domiziana è regolare? L’ultimo morto risale a domenica, quando, alle primissime ore del mattino, a 200 metri dall’entrata dell’Holyday Inn I giovani Fabio Paradisone e Daniele La Fata, di Officina Volturno hanno rinvenuto il cadavere di un ragazzo, vittima di un incidente stradale. Hanno lasciato i loro contatti, nonostante di tutte le auto che transitavano nessuna si era fermata. Il motorino del conducente giaceva su di un fianco a circa 150 metri più avanti e lambiva il marciapiedi mentre tutto il carburante era uscito e riversato in strada, probabilmente a seguito di un qualche impatto come si poteva notare anche dal pessimo stato del mezzo; il corpo rinvenuto giaceva al suolo disteso a pancia all’aria con i piedi uniti e le braccia aperte, la faccia pervasa dal sangue. Dopo che alcuni soccorritori hanno visto che non c’era più niente da fare, sono state chiamate le autorità e subito  sono intervenuti i carabinieri di Pinetamare ed un’ambulanza che dopo aver preso i documenti dei testimoni e qualche dichiarazione riguardo ciò che era stato visto, i testimoni sono stati congedati e gli agenti si sono occupati delle rilevazioni sulla scena dell’incidente. Siamo venuti a conoscenza che trattasi di un rumeno che sembra essere caduto dal proprio motorino.

Tommaso Morlando, ex assessore del Comune di Castel Volturno

morto scooter domiziana incidente incidente lampioni spenti
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.