Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Pdl, la tempesta dopo la quiete. Antropoli: «Nessuna stelletta da appuntare, subito congresso e rinnovamento»

10 / 05 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Se Pasquale Giuliano pensava che il success alle elezioni amministrative lo avesse messo in una posizione piu’ forte rispetto alla crisi che si era aperta nel Pdl per il congresso provinciale, ecco che il gruppo dei sindaci guidato da Carmine Antropoli torna a far sentire la propria voce con un documento molto duro. “Da mesi decine di sindaci della provincia di Caserta chiedono lo svolgimento del Congresso provinciale del Pdl, che solo a Caserta a differenza del resto d’Italia non è stato ancora svolto – si legge nella nota-. C’è stato finora un impegno dei vertici regionali e provinciali del Pdl a tenere il congresso entro fine maggio. I sottoscritti chiedono che tale data venga fissata e ufficializzata in brevissimo tempo affinchè si possa dar voce alla base del Pdl, in un confronto aperto e leale e si possa avviare anche in provincia di Caserta quel rinnovamento del partito che è unanimamente invocato e deve avere come passaggio fondante proprio il Congresso. Del resto che il Pdl sia in continuo movimento e sviluppo lo sappiamo tutti. Anche il risultato delle amministrative ci conforta nel fatto che la forza del Pdl e la sua capacità di interpretare le esigente dei cittadini è grande. Ma non è tempo di appuntarsi medaglie sul petto, ma di rimboccarsi le maniche. Va ricordato che le elezioni sono solo uno “strumento di democrazia”, un mezzo attraverso il quale vengono scelti gli amministratori che devono governare la cosa pubblica. E in questa loro azione gli amministratori devono essere affiancati e sostenuti concretamente e fattivamente da un partito che sia presente e sia capace di organizzare e sviluppare gli interventi sul territorio”.
Caserta Politica Aversa Capua Capua Salute
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.