Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Operatori sanitari senza stipendio, i soldi sono in cassa ma il Comune non li sblocca: Casale nel mirino della Cgil

12 / 10 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La Cgil Fp denuncia la mancata erogazione, da parte del Comune di Caserta, Capofila Ambito C7,  delle spettanze agli  Operatori Sociali. Una nota a firma del coordinatore aziendale Alessandro Cappiello e di Vincenzo Russo per la Federazione provinciale della Cgil Fp, è stata inviata al sindaco del capoluogo Pio Del Gaudio, all’assessore alle Politiche Sociali Emiliano Casale, al direttore di Area Giammaria Piscitelli, nonché al direttore dell’Ambito C7 Giuseppe Gambardella.  “La Cgil Fp – si legge – fa presente che gli operatori sociali assicurano regolarmente i servizi previsti dal Piano di Zona dell’Ambito C7 senza percepire le spettanze dovute relative ai mesi di: maggio-giugno-luglio-agosto e settembre 2012. Nel contempo, situazione ancora più grave, gli stessi operatori devono ricevere ancora le spettanze maturate dal mese di marzo e fino a dicembre 2011. Il sindacato evidenzia, che il trasferimento, presso l’Amministrazione, delle risorse finanziate dal Fondo Nazionale Politiche Sociali, per il pagamento delle prestazioni rese dai lavoratori, da Marzo a Giugno 2011, c’è stato, ma che fino ad ora i lavoratori non hanno ricevuto nulla. Si chiede, pertanto, di provvedere ad horas alla liquidazione delle spettanze dovute ai lavoratori per i mesi da marzo a giugno utilizzando le risorse già disponibili del Fondo Nazionale Politiche Sociali unitamente con le risorse impegnate del proprio bilancio. La Cgil Fp, inoltre, ricorda che la mancata liquidazione delle prestazioni rese dai lavoratori comporterà, un ulteriore disagio economico per le famiglie già colpite dalla crisi nazionale, e una grave inadempienza per l’Amministrazione stessa”.
Caserta Politica Casapulla Aversa Aversa Lusciano
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.