Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CAOS SCUOLA LORENZINI | Bambini costretti a fare lezione nel corridoio al freddo

22 / 11 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E' caos alla scuola Lorenzini di Viale Cappiello a Caserta. Le condizioni sono ormai insostenibili, e dopo le foto pubblicate ieri, che dimostra lo stato di degrado dell'istituto, questa mattina la situazione è anche peggiore. Infatti, dopo il sopralluogo dei tecnici del comune, il primo piano è stato interdetto ed i bambini sono costretti a fare lezione nel corridoio al freddo, con termosifoni spenti.

Inoltre, la palestra della scuola è inagibile. Il corridoio vetrato, che, dalla palestra e dalla mensa, porta all’uscita di sicurezza, è pericolante e da qualche giorno è chiuso e dal 19 novembre 2018; la scuola dispone di un unico accesso alla scuola, quello che affaccia sul parcheggio posteriore, poiché l’entrata principale è stata chiusa.

Va detto, inoltre, che in uno dei padiglioni della scuola, è allocata la toilette dei docenti chiusa per motivi di agibilità da diversi mesi. Le stesse docenti, per assolvere alle loro esigenze, devono, durante le ore di servizio, spostarsi in un altro bagno sito nel lato opposto della scuola.

LA COMUNICAZIONE - Avviso ai Sigg. Docenti e ai Sigg. Genitori degli alunni della D.D. "Lorenzini" Viale Cappiello Caserta.
A seguito degli eventi meteorici che si protraggono da diversi giorni e da sopralluogo effettuato dal R. S. P. P. Ing. Donato Fiorillo, si comunica che a partire dal giorno 22 novembre 2019, sarà interdetto il primo piano fino a nuove disposizioni. Domani tutte le classi svolgeranno regolarmente lezione nei laboratori e nelle aule poste al piano terra. Si comunica inoltre, che domani alle ore 16.30 è stato convocato il C.d.I. per stabilire modalità di intervento per far fronte alla sopraggiunta emergenza, cui farà seguito un avviso inerente alla nuova organizzazione didattica a partire dal giorno 25 p.v.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SCUOLA LORENZIN caserta degrado
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.