Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

LA LETTERA | Bambini autistici a rischia assistenza: "Bando in attesa di una semplice firma"

14 / 12 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


"Gentile direttore, mi chiamo A. e sono il papà di un bambino di 3 anni affetto da disturbo dello spettro autistico, mi permetto di contattarla perché lei da sempre si batte per i diritti del cittadino e vorrei metterla al corrente di una situazione a dir poco incresciosa che si sta verificando ai danni di tanti bambini di tutta la provincia Caserta affetti dallo stesso disturbo di mio figlio.

Voglio premettere che l'Asl di Caserta (in questo molto virtuosa rispetto ad altre Asl della Campania) fornisce il servizio di terapia domiciliare secondo il metodo ABA (Analisys behavior Applied) che è di grosso aiuto a tutti quelli affetti da autismo, dando così una speranza a tante famiglie casertane che vivono questo PESANTISSIMO problema e fin qui nulla da eccepire in quanto noi genitori della provincia casertana siamo più fortunati di quelli che vivono in altre province; ma qui nasce il problema...ogni anno verso la fine dell'anno esce il nuovo bando per la fornitura del servizio di terapia domiciliare tramite intervento ABA e quindi per dare continuità di assistenza a tutti quelli che sono entrati in questo progetto...siamo alla meta di dicembre e comincia la preoccupazione di tutti i genitori di bambini autistici casertani poichè si ha sempre paura che la solita burocrazia possa far bloccare il progetto o ritardarne l'inizio con il nuovo anno, infatti se entro la fine di dicembre non viene pubblicato il bando i nostri bimbi rischieranno di restare chissà per quanto tempo senza assistenza domiciliare, preoccupati di cio una delegazione di genitori si è recata al palazzo della salute per chiedere notizie al dottor LAURIELLO che è il responsabile del settore terapie domiciliari, il quale ha riferito di aver già preparato e inoltrato il nuovo bando agli uffici competenti di via Unità italiana piu di 15 giorni fa e che il bando è ancora fermo li in attesa che il NOTO DIRETTORE GENERALE DELL' ASL DI CASERTA 1 apponga una semplice firma per far partire il tutto...naturalmente tutto tace e la delegazione di genitori si è recata alla sede di via unità italiana per parlare col direttore, ma senza esito in quanto non sono stati accolti ma allontanati con la promessa di fissare un prossimo fantomatico appuntamento vorremmo che Lei ci desse una mano a capire come mai se il bando è pronto non viene firmato per essere esecutivo da gennaio e si mette a repentaglio l'assistenza che senza questa firma verrà bloccata per tutto il mese di gennaio e forse più mettendo a rischio i benefici e rischiando di perdere i progressi acquisiti fin ora, confidando in un suo aiuto la saluto calorosamente."

mario de biasio asl caserta
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.