Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Juvecaserta, un ko che fa male con Varese. Bianconeri sconfitti 70-77

17 / 01 / 2016

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Un brutto stop per la Juvecaserta che, dopo la sosta, perde in casa contro Varese (70-77) una partita caratterizzata soprattutto dagli arbitri. Quattro tecnici ed un antisportivo sono, onestamente, un'esagerazione per quanto si è visto in campo. Varese ha vinto perché ha sbagliato meno e, soprattutto, perché nei momenti caldi ha potuto appoggiarsi su Wayns (28 punti con 6/10 da 3) e Galloway (8 punti, tutti in momenti delicatissimi) che hanno fatto la differenza. In casa bianconera, con Cinciarini seduto in panca per tutta la gara, Siva (24) e Donws (16) si sono accesi ad alternanza, mentre Dell'Agnello ha avuto davvero poco dal resto della truppa.

LA GARA. Le mani sono in temperatura con l'esterno del Palamaggiò: un freddo da far paura. E così per vedere il primo canestro bisogna attendere ben oltre due minuti con Kangur che firma un piazzato. La partita si accende all'improvviso ed è proprio il numero 14 in canotta rossa a fare la parte del leone con un 2/3 e che aiutato da Wayns (6 punti in avvio) permettono ai viaggianti di mettere la testa avanti (15-19 al 6'). Siva non ingrana dalla distanza, Downs litiga col ferro e Varese prova a scavare il soldo con un'altra bomba di Wayns. Dell'Agnello si gioca a fine quarto la carta Ghiacci per stringere la difesa, ma i problemi vero sono in attacco, dove Hunt si fa fischiare anche un tecnico dopo una palla persa. Fortuna che Kuksiks sbaglia il libero. Chiude il quarto un 1/2 di Ferrero ai liberi con Varese che si porta sul massimo vantaggio 17-23.

Il secondo quarto si apre con un altro errore dei padroni di casa: Jones di fatto lancia Kangur che permette a Faye di schiacciare il +8 per i viaggianti. Fortunatamente per i bianconeri si sveglia Downs che piazza una tripla e Dell'Agnello si gioca la carta della zona, che dà i suoi frutti, però, solo grazie alla mancata freddezza (che con questo tempo è davvero incredibile) di Ferrero che si guadagna 3 tiri dalla lunetta, ma ne infila solo uno. Caserta, però, sbagliata tanto e quando Faye mette la bomba si ritrova di nuovo a -7. Gli arbitri fischiano non proprio al meglio ed a pagarne le conseguenze è la panchina di Varese che si vede fischiare un tecnico dopo le proteste per un mancato fallo su Faye. E quando Downs la mette praticamente da casa sua, i bianconeri trovano di nuovo la parità (31-31 al 15'). Varese però ha un Wayns in stato di grazia, che mette la quarta bomba della sua serata allo scadere con la mano di Siva in faccia e con uno stato di equilibrio davvero precario. Caserta ricuce il nuovo strappo ed allora ci pensa Gallowey a bucare la retina da 9 metri per il nuovo vantaggio ospite. La gara ormai va avanti a colpi di triplice: Downs e Wayns bucano le retine a ripetizione, mentre Metreveli che fa sentire i suoi centimetri in area, firmando 4 punti ma soprattutto raccogliendo 2 rimbalzi offensivi di grande importanza. Il bianco americano di Caserta e Siva si conquistano e realizzando 4 viaggi dalla lunetta permettendo ai bianconeri di chiudere il primo tempo avanti 43-40.

Il rientro di Varese è da shock, al punto che coach Moretti è costretto a chiamare time out dopo appena un minuto. Caserta potrebbe allungare, ma sbaglia tanto e permette ai viaggianti di rientrare coi liberi di Ferrero ed il piazzato di Wayns. Dell'Agnello si gioca anche la zone press, ma due bombe di Faye e Kuksik conteno a Varese di mettere di nuovo la testa avanti (49-52 al 25'). Arbitri, però, ancora protagonisti dopo pochi secondi: Jones si lamenta per un fallo non fischiato in attacco a Varese e nuovo fallo tecnico (il terzo della serata). Wayns sull'azione successiva piazza la bomba che riporta i suoi sul +7 (49-56). Negli ultimi secondi accade di tutto: Ferrero al limite della sirena scivola, ma gli arbitri fischiano fallo. Dell'Agnello protesta e si vede fischiare il quarto tecnico di giornata. Gallowey segna ed il pubblico esplode mentre Ferrero fa una sorta di pantomima, lamentandosi con gli arbitri di essere stato colpito da qualcosa alla testa lanciato dai tifosi, cercandola anche a terra ma non trovandola (56-61).

Subissati dai fischi, la terna arbitrale (Mattioli, Mazzoni, Morelli) dà inizio all'ultimo quarto in un palazzetto ormai caldissimo. Giuri accende ancor di più i tifosi infilando subito la retina per bucare la zona ordinata da Moretti. Caserta inizia a difendere forte e Varese non vede il canestro. Il clima da corrida aiuta i bianconeri che al 32' impattano coi liberi di Siva (61-61). Gallowey toglie le castagne dal fuoco ai suoi, con un'azione insistita e trova il primo canestro del quarto, mentre i bianconeri perdono un po' la bussola. Le canotte rosse ne approfittano per colpire in contropiede, con un parziale di 0-7 che li fa volare di nuovo avanti (61-68 al 35'). Siva firma da solo 5 punti e Caserta torna a respirate, ma poi si fa fischiare un fallo antisportivo che permette a Wayns di rimpinguare il suo bottino. La differenza, in questa fase, la fanno i liberi: Caserta fa 1/4 con Hunt e Jones, Varese segna. Ma è ancora Siva a ridare fiato ai tifosi bianconeri, con un'entrata che taglia la difesa e vale il -3 (70-73 al 38'). Il play da solo, però, non basta: due entrate di Wayns e Gallowey fanno scorrere i titoli di coda sulla partita che Varese porta a casa 70-77.

JUVECASERTA-VARESE 70-77

(17-23; 43-40; 56-61)

JUVECASERTA. Donws 16, Siva 24, Hunt 6, Cinciarini ne, Iovinella ne, Jones 7, Gaddefors 4, Ghiacci 0, Giuri 6, Metreveli 7, Ingrosso ne. All. Dell'Agnello

VARESE. Davies 11. Faye 8, Wayns 28, Varanauskas 0, De Vita ne, Molinaro ne, Kangur 8, Rossi ne, Ferrero 6, Pietrini ne, Kuksiks 8, Galloway 8. All. Moretti

juvecaserta varese tabellino cronaca lega basket
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.