Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Inchiesta sui Belforte. Indagati Grillo (ex consigliere e presidente Real Marcianise) e Moretta (proprietario Gold Hotel)

24 / 04 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Spiccano nomi 'pesanti' nelle oltre 500 pagine di ordinanza firmare dal gip Andrea Doveri del tribunale di Santa Maria Capua Vetere e che hanno portato all'arresto di 44 esponenti del clan Belforte oltre ad una sessantina di indagati a piede libero. E proprio nell'elenco di coloro per i quali e' stata rigettata la misura cautelare spuntano i nomi importanti. In primis c'è Angelo Grillo, imprenditore, titolare della Cesap, società che si occupa di pulizie, con una passione per il calcio e la politica. Grillo, oltre ad essere stato presidente del Marcianise calcio, è stato anche per dieci anni (dal 1999 al 2009) consigliere comunale di Marcianise. Alle ultime elezioni ha lasciato spazio al figlio Roberto, eletto nella lista dei Popolari liberali. Angelo Grillo è accusato di aver aiutato l'espansione del gruppo dei Belforte, anche se le accuse dei pentiti non sono state ritenute tali da portare al suo arresto. Altro imprenditore finito nell'inchiesta è Tommaso Moretta, proprietario del Gold Hotel di Marcianise, e candidato, nel 2008, alle elezioni politiche col Movimento per le autonomie. Un tentativo che falli' nonostante la convention a Caserta col governatore della Sicilia Raffaele Lombardo.
Marcianise Cronaca camorra comune comune appalti
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.