Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Incassano le pensioni dei defunti, 3 arresti e 13 persone coinvolte

28 / 06 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Anche dopo la morte continuavano ad incassare le pensioni  per conto di persone decedute. Tredici le persone coinvolte, tre delle quali sono state arrestate.  La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ha concluso le operazioni di sequestro, in vista della futura confisca, di terreni, fabbricati, autovetture e conti correnti, per un valore complessivo di circa 290.000 euro, appartenenti a vari soggetti responsabili di truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato. Le indagini, condotte dalla Compagnia della Guardia di Finanza di Caserta e coordinate dall'Autorità Giudiziaria sammaritana, hanno consentito di accertare che prestazioni pensionistiche in favore di soggetti risultati deceduti venivano regolarmente incassate, post - mortem, dai soggetti originariamente delegati al ritiro della pensione o cointestatari dei conti correnti su cui la stessa veniva periodicamente accreditata, mediante fraudolente attestazioni di esistenza in vita del beneficiario.
Caserta Cronaca S.M.C.V Salute Salute Salute
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.