Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Il pentito dei Belforte svela i killer di 2 omicidi di camorra a Caserta e San Nicola la Strada

04 / 04 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Due omicidi nel giro di sette mesi, entrambi decisi dal clan Belforte di Marcianise. Il motivo? Legato al controllo della droga tra Marcianise, Caserta e San Nicola la Strada, le zone in cui il gruppo di Salvatore e Domenico Belforte erano egemoni. A svelare gli omicidi è stato il neo collaboratore di giustizia Bruno Buttone che sta raccontando ai magistrati della Dda tutti i retroscena dell’organizzazione criminale di Marcianise. E nei verbali si parla anche degli omicidi di Angelo Merola (detto Angelo gomma gomma) e Raffaele Salvelli (soprannominato Lello o’ fellone) uccisi a distanza di sette mesi l’uno dall’altro. Merola fu ammazzato nei pressi del cimitero di San Nicola la Strada; il secondo a Caserta, nella notte tra il 20 ed il 21 novembre 2006. Salvelli, detto 'o fellone', fu prelevato da un bar e fatto salire a bordo di un'automobile. Fu poi trasportato, con una scusa, in una zona periferica di Caserta e ferito in più parti del corpo. L'uomo cercò di fuggire a piedi, ma raggiunto dai due killer fu colpito mortalmente alla testa con un pezzo di Siporex. A svelare i killer dei due agguati è Bruno Buttone, l’ultimo pentito, in ordine di tempo, del clan Belforte di Marcianise che sta parlando coi magistrati per ricostruire tutti gli affari dei fratelli Belforte. “Antonio Bruno, alias Carusone, e Daniele Rivetti, cognato del boss di Caserta Antonio Della Ventura detto ‘o conigl, hanno commesso due omicidi. Quello di Angelo gomma gomma e quello di Lello o fellone. I due omicidi rientrano nel controllo dello spaccio di droga”. In particolare, stando anche a quanto emerso dalle indagini degli inquirenti, Salvelli fu punito per aver acquistato droga da canali diversi da quelli del clan Belforte. Merola, invece, fu ucciso per aver consumato la droga detenuta per conto del clan e destinata allo spaccio. 
camorra clan belforte omicidi lello o fellone salvelli lello o fellone salvelli bruno buttone
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.