Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Furto di rame, treni a rischio: nei guai un 38enne casertano

23 / 09 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


I carabinieri di Reggio Emilia hanno denunciato un 38enne casertano con l'accusa di tentato furto aggravato e possesso di strumenti da scasso. L'uomo e' responsabile dell'ultimo furto di rame avvenuto nel tratto ferroviario lungo via J. Zannoni della frazione Masone di Reggio Emilia. Il furto risale alla notte del 19 settembre scorso quando una pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Reggio Emilia e' intervenuta, insieme ai tecnici della societa' Rete Ferroviaria Italiana, in Via Zannoni, dove lungo la tratta ferroviaria erano stati asportati 20 metri di cavi elettrici di rame. L'intervento e' scattato dopo una segnalazione di guasto lungo quel tratto. Sul posto gli investigatori hanno trovato una bicicletta e uno zaino contenente i cavi rubati poco prima. In un marsupio abbandonato insieme al materiale sequestrato i carabinieri hanno trovato documenti intestati ad un 38enne casertano residente in citta'. L'uomo e' stato percio' rintracciato e convocato in caserma, dove ha ammesso le proprie responsabilita'
Caserta Cronaca Alife Gioia Sannitica Gioia Sannitica San Potito Sannitico
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.