Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Tsunami al Comune di Marcianise. 241 capi d`accusa, arrestati ed indagati dirigenti e funzionari. Firme e timbri falsifisati

10 / 05 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


241 capi di imputazioni, 2 dipendenti comunali arrestati, 4 persone a cui è stato applicato il divieto di dimora a Marcianise, 88 persone indagati, tra geometri in servizio presso il Comune di Marcianise, ingegneri, architetti e semplici cittadini che avevano presetato la richiesta di condono le loro abitazioni abusive. Sono questi i numeri principali che hanno creato un vero e proprio tsunami negli uffici di piazza Umberto I e che fanno tremare il palazzo. Arrestato il dirigente dell'Ufficio tecnico Angelo Piccolo e con lui anche il geometra (ora in pensione) Tullio Coccoli. Divieto di dimora per i geometri comunali Matteo Alberico e Giuseppe Di Leva, per il funzionario addetto al protocollo Filippo Zibideo e per l'ingegnere Salvatore Maietta. Dall'ordinanza emerge anche un tentativo dell'ingegnere Piccolo di scaricare tutte le colpe dei permessi a costruire falsificati sul geometra Coccoli, accusato di aver falsificato le sue firme. E dalle dichiarazioni dei cittadini emerge anche un altro elemento: loro stessi sarebbero stati vittima di un progetto che ha portato un danno erariale enorme per le casse del Comune di Marcianise.  
Marcianise S.M.C.V elezioni 2012 assessore assessore Salute
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.