Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Elezioni a Marcianise, Squeglia pensa ad una civica. Tutti attendono l`Udc che non si muove. L`ex sindaco Tartaglione tratta con Delli Curti

21 / 03 / 2013

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Un accordo con Filippo Fecondo ed il Partito democratico, ad oggi, è improponibile ed allora val bene seguire un'altra strada. E' il pensiero che l'ex parlamentare Pierino Squeglia ha confidato ai suoi seguaci nell'ultima riunione del gruppo dei Popolari democratici nel corso della quale, tra l'altro, si è discusso anche dell'opportunità di non utilizzare il simbolo del movimento ma di organizzare una lista civica per le prossime elezioni. Le alleanze? Per ora la situazione resta in stand by anche se, considerando il quadro di oggi, le uniche strade che sembrano ritrovarsi con quelle di Squeglia sembrano quelle di Pino Moretta del Partito socialista e di Pino Riccio di Centro democratico, con l'Udc di Giacomo Tartaglione ancora guardingo. Chi invece sembra molto mobile è l'ex sindaco Antonio Tartaglione che, ormai, sembra deciso a tornare in campo e sta trattando anche con Domenico Delli Curti per inserirlo nelle proprie liste (due) che pero' non avranno il simbolo di Marcianise piu'. Al punto che, qualcuno, sta addirittura parlando di un avvicinamento delle posizioni del cardiologo all'area socialista che fa riferimento al governatore campano Stefano Caldoro.
elezioni comunali marcianise pierino squeglia trattative trattative ex sindaco liste
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.