Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Debiti fuori bilancio non approvati, Noi Aversani ed Udc rischiano di pagare di tasca propria gli interessi

04 / 10 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Emergono particolari interessanti e, forse, sconosciuti anche agli attuali amministratori comunali di Aversa in merito all'ultimo consiglio comunale nel quale non sono stati riconosciuti i debiti fuori bilancio derivanti da cause perse su sanzioni della Polizia municipale. I consiglieri comunali di Noi Aversani, guidati dal capogruppo Rosario Capasso, e quelli dell'Udc, capeggiati da Orlando De Cristofaro, hanno deciso di votare 'no' a differenza del Pdl, del sindaco Giuseppe Sagliocco e del presidente del consiglio comunale Giuseppe Stabile che invece hanno votato sì. Noi Aversani e Udc hanno motivato il loro voto asserendo di voler chiedere un controllo della Corte dei Conti paventando un errore del dirigente Stefano Guarino. Peccato che, forse per non conoscenza, i consiglieri avrebbero potuto votarlo lo stesso e poi richiedere un controllo nel massimo organo amministrativo. Votando no, invece, si sono messi a rischio di dover pagare, di propria tasca, eventuali interessi e spese legali rispetto al debito già maturato. Già, perchè in quel caso la colpa ricadrebbe su chi non ha "riconosciuto" il debito e non più (o meglio, non solo) sul dirigente.
Politica Aversa Casapulla Bellona Bellona Camigliano
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.