Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CORONAVIRUS | Ormai il virus circola veloce: 3 nuovi contagiati nel CASERTANO nel giro di poche ore. C'è anche un 18enne

16 / 03 / 2020

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Coronavirus, tampone positivo un ragazzo di 21 anni di Mondragone

è un altro caso positivocontagio nel casertano. Altri casi nelle ultime ore. A Mondragone positivo al coronavirus un ragazzo di 21 anni, che è attualmente è sottoposto in quarantena domestica. E’ stato attivato il protocollo sanitario e si stanno ricostruendo i contatti degli ultimi giorni.

Dopo i nuovi due casi domenica sera di Villa Literno (salgono a 3), il sindaco facente funzioni Valerio Di Fraia ha lanciato un messaggio durissimo nei confronti di chi non resta a casa: "C'è la necessità della massima collaborazione da parte della cittadinanza. Dobbiamo evitare di andare a mangiare dai nonni, di andare dal fidanzato e di stare su una panchina senza senso. Noi come Comune stiamo facendo tutto il possibile. Ma c'è ancora qualche stupido che pensa di essere immune da questa situazione. I cittadini seri ci devono aiutare a segnalare questi imbecilli. Il presidente della Regione Campania ha chiuso quattro comuni nel salernitano che ora completamente isolati. Rischiamo di fare la stessa fine anche noi. Qui c'è ancora qualche commerciante che prova a fare il furbo e che lavora a serrande abbassate. Ma adesso basta. Controlleremo negozio per negozio".



SALGONO QUINDI A 51 casi già acclarati in provincia di Caserta:

11 Santa Maria Capua Vetere (di cui 1 deceduto);

4 Bellona;

5 Mondragone (di cui 1 deceduto);

2 Sant’Arpino;

2 San Prisco (di cui 1 deceduto);

2 Aversa;

2 Falciano del Massico;

2 Casagiove;

2 Caserta;

3 Francolise;

1 Cesa;

1 Casal di Principe;

1 Parete;

1 Santa Maria a Vico;

1 Portico di Caserta;

1 Capodrise;

3 Villa Literno;

1 San Tammaro;

1 Curti;

1 Capua;

1 Lusciano;

1 Vitulazio;

1 Castel Volturno (alla clinica Pinetagrande, non si sa ancora la residenza)

1 Marcianise

A questi vanno aggiunti un anziano napoletano, ricoverato dal 2 marzo all'ospedale di Marcianise e risultato positivo al test, e la dipendente, sempre dell'hinterland napoletano, di un'azienda della zona industriale di Carinaro

 

coronavirus contagio mondragone villa literno
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.