Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Consorzio rifiuti, il caso si sposta a Roma. Si tratta per sbloccare i soldi per i dipendenti

17 / 09 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Un confronto a Roma ha individuato il percorso amministrativo per sciogliere il nodo dei mancati pagamenti di mensilita' arrestrate ai lavoratori dei ex consorzi di bacino campani, in particolare a quelli dell'ex consorzio unico Napoli e Caserta. Prima riunione del tavolo nazionale convocato su richiesta dell'assessore all'Ambiente della Regione Campania Giovanni Romano; all'incontro erano presenti il sottosegretario all'Ambiente Tullio Fanelli, il direttore del ministero dell'Ambiente Maurizio Pernice, i vertici dell'Unita' tecnica operativa della Protezione civile Gianni Bellesini e Pasquale Loria, e Francesco Campopiano del dipartimento della Protezione civile nazionale.  "Abbiamo riscontrato - sottolinea l'assessore - una grande disponibilita' dell' Unita' tecnica amministrativa e del ministero dell' Ambiente ad affrontare in termini operativi e costruttivi il problema delle risorse da mettere a disposizione dei Consorzi di Bacino come misura immediata per consentire la prosecuzione delle attivita' ed il pagamento delle spettanze ai lavoratori. Data la complessita' della materia in termini giuridici e amministrativi, con loro abbiamo individuato un percorso per consentire alle due articolazioni del Consorzio Unico di Bacino Napoli -Caserta di poter avvalersi delle risorse finanziarie necessarie e abbiamo gia' stabilito i prossimi passaggi per conseguire l'obiettivo entro la fine di questo mese. Nei prossimi giorni, quindi, lavoreremo per concretizzare quanto stabilito, coinvolgendo i due commissari liquidatori".
Caserta Politica Capua Cesa Cesa Piedimonte Matese
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.