Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Clamoroso Juvecaserta, si scioglie `L`Inferno Bianconero`

03 / 09 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Ventitre anni trascorsi su e giù per l'Italia e l'Europa. Anni di sofferenze, con piccoli ma intensi momenti di gioia. Tutto sempre e solo per una maglia. E per questo vien da pensare che da oggi sarà tutto molto diverso. Perché la Juvecaserta che si appresta ad iniziare una nuova stagione nel massimo campionato di basket dovrà fare a meno del supporto dell'Inferno Bianconero, nato nel 1989 e sciolto dopo ventitré anni. Ad ufficializzare la decisione è stato il direttivo con una lettera piena di tristezza. "Ci sono dei momenti a cui non credi mai di poter davvero arrivare, dolorosi, insopportabili, che comportano decisioni che lo sono altrettanto, ma che lo sarebbero ancora di più se non venissero prese. Per anni abbiamo cantato, convinti di esserlo il famoso 'Nessuno è come noi', ma già da tanto, troppo tempo, quel coro per noi è solo un vago ricordo. Si potrebbe per anni continuare a sopravvivere nella mediocrità, per tanti versi sarebbe comodo, ma per chi ha lasciato un segno indelebile nel mondo ultrasbasket, tutto ciò sarebbe insopportabile. Potremmo trovare innumerevoli cause per questo scioglimento, tante sarebbero simili a scuse, ma non ci va di farlo. Sarebbe da perdenti nascondersi dietro Maroni, le diffide e le difficoltà oggettive che negli ultimi anni hanno caratterizzato il nostro mondo. La verità è che non si è stati capaci di dare un futuro a questo gruppo in termini di ricambio generazione, giovani non disposti più a fare sacrifici, anteponendo l'inferno davanti a tutto e compe priorità assoluta, così come abbiamo fatto noi in tutti questi anni. Da parte nostra un doveroso ringraziamento a chi in questi 23 anni di storia, si è avvicendato e fatto sì che questo striscione venisse sempre onorato. Ma è ora di andare, di chiudere questa meravigliosa storia d'amore con la nostra città e la nostra squadra, la nostra maglia. Lo dobbiamo per rispetto verso noi stessi, ma soprattutto verso quello striscione che per tanti di noi è stato motivo di vita. Ci auguriamo che tutto ciò' serva a ridare entusiasmo al nostro imborghesito pubblico ma soprattutto che questa nostra decisione dia coraggio, forza e volontà a nuove leve che intendano iniziare nuove avventure. Chiudiamo dopo aver dimostrato, ancora una volta, di poter camminare per sempre a testa alta… Chi c'era, sa!"
Caserta Sport Noi Reporter Gioia Sannitica Gioia Sannitica Letino
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.