Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Botto sul velluto. Tabak e Piter sorridono nel doppio. Cordoglio di Massimo Rossi per Melissa

19 / 05 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E’  Bianca Botto la vincitrice, anzi a stravincere della venticinquesima edizione degli “Internazionali femminili Città di Caserta”. La peruviana liquida con un perentorio  6-1, 6-0,  la serba Aleksandra Krunic, contrariamente alle aspettative del foltissimo pubblico, che sperava di assistere ad un incontro finale su tre set, magari con tie break come nelle semifinali di venerdì dove sia la Botto che la Krunic avevano vinto con il 6-7; 6-3; 6-3. Per la Krunic, oltre la sconfitta nel singolare contro la botto anche quella nel doppio in coppia con la svizzera Viktorija Golubic.La Botto,allenata dall’argentino Ariel Ruiz, al torneo di Caserta, è  partita dalle qualificazioni dove ha superato l'italiana Giovine per 6-3; 3-6; 6-1. Nel main draw ha eliminato la cittadina del Liechtenstein  Stephanie Vogt per 3-6; 7-3; 7-5, negli ottavi la rumena Madalina Gojnea per 7-6; 6-2; nei quarti ha superato l’italiana Angelica Moratelli per  6-3; 6-1 ed in semifinale ha avuto ragione della canadese Sharon Fichman  per 6-7; 6-3; 6-3. “Non mi aspettavo una partita così facile – ha dichiarato la vincitrice  Botto - la mia avversaria aveva giocato un’ottimo torneo, sono contenta della mia prestazione, forse ho giocato la migliore partita anche se ero preoccupata per la stanchezza”.Il torneo di doppio – concluso nella serata di venerdì - è stato vinto la coppia composta dalla polacca Katarzyna Piter e dalla slovacca teutonica Romana Caroline Tabak che hanno superato in due set con il punteggio di 6-2; 6-4 la coppia composta dalla svizzera Viktorija Golubic e dalla serba Aleksandra Krunic. La manifestazione si è chiusa doverosamente in toni sommessi con le commoventi parole del  presidente Massimo Rossi  nel ricordo e nel dolore per la tragedia di Brindisi.
Caserta Eventi Eventi S.M.C.V S.M.C.V parco fluviale
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.